32.5 C
Palma Campania
lunedì, Giugno 21, 2021

Home Rubriche DIARIO DI BORDO: Lontano dall'Italia per mesi, ora incrocio le dita per...

DIARIO DI BORDO: Lontano dall’Italia per mesi, ora incrocio le dita per ritornarvi

Sono ancora in Spagna, per i vari e improvvisi decreti, ‘tutti italiani’, che riguardano anche chi rientra da qui. La mia vicenda è stata legata all’emergenza mondiale per la quale sono rimasto bloccato in Iran per cinque mesi.

Beh, da allora, la situazione sembra essere migliorata in Europa, i decessi sono fortunatamente diminuiti e questo è molto importante, anche se sento che i contagi sono in risalita, ma era normale dopo la riapertura.

Vorrei porre una riflessione sullo ‘spauracchio’ mediatico – o presunto tale – che è stato fatto circolare sui canali di comunicazione più diffusi (tv, giornali, social) circa il virus che ‘viaggia’ in aereo ed arriva in Italia.

Se devo dirla tutta, questa mi sembra una bega tutta italiana: si pensi a chi viaggia in treno o nave in Italia, non è la stessa cosa? Cosa bisogna fare? Ribloccare tutto?

Sono in Spagna, zona Costa del Sol o anche detta ‘Costa del Golf’, dove fortunatamente i casi di Coronavirus sono pochi, ma da sempre, non soltanto da questi giorni. Ebbene, qui – appena arrivato all’aeroporto – m’è stato imposto di scaricare una App sul cellulare mediante la quale registrarmi e rendermi rintracciabile per 15 giorni. L’obbligo dell’utilizzo della mascherina è 24/24h, ovunque si cammini o si esca, è tassativo indossarla, pena richiami e multe salate; oltre al distanziamento sociale, al supermercato ci si può munire di guanti, con distributori di cortesia che si trovano agli ingressi, al fianco dei dispenser per igienizzare le mani.

C’è massima attenzione, nessuna disinvoltura è ammessa, con le misure di prevenzione che qui in Spagna sono rigide a tutti gli effetti, ma non creano ‘fobia’, solo un comportamento civile e responsabile.

Tra qualche ora cercherò di rientrare in Italia e incrocio le dita affinché tutto possa andare al meglio.

Michele Giannone

International Advisor

- Advertisment -

POPOLARI

A Pompei una Festa della Musica senza confini

A Pompei una Festa della Musica senza confini

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Pompei, l’alba del solstizio d’estate al Parco Archeologico

Pompei, l'alba del solstizio d'estate al Parco Archeologico

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar