27.8 C
Palma Campania
sabato, Giugno 19, 2021

Home Rubriche Parole parole parole: DIDATTICA

Parole parole parole: DIDATTICA

La didattica indica per definizione la teoria e la pratica dell’insegnamento. La radice remota è da, nel senso di “mostrare”, ma poi si dirama per rami linguistici secondari per significare “potere miracoloso” oppure “prendersi cura”, e in latino dida significa seni, poppe. Gli antichi, dunque, assegnavano all’insegnamento la naturale capacità di mostrare il mondo.

Certo, come scrive Maggiani “insegnare è prendersi cura, dalla gatta che insegna ai suoi cuccioli come comportarsi sulla ghiaietta, a Socrate che insegna ai suoi alunni che l’unica ragionevole verità è sapere di non sapere. Ma non è il prendersi cura di un medico, non di un pastore di greggi, non di un cane da guardia, è il farsi materia di un potere di disvelamento. Saper mostrare, dare alla luce, liberare…”.

È questo il miracolo, non quello divino che si aspetta dal cielo l’ingenuo credente che va a Lourdes o a San Giovanni Rotondo, ma quello terreno del sapere che si fa corpo, del corpo che si fa parola, della parola che si fa offerta, dell’offerta che si fa condivisione e moltiplicazione.  E, pensateci, non causalmente si dice “corpo insegnante” e, ripensateci, la didattica a distanza semplicemente non è didattica.

E, ritornando al significato latino del vocabolo, è bello immaginare l’insegnamento come una mamma che offre il seno gonfio al bambino perché ne succhi il latte, nutrimento vitale per la crescita che lo aprirà alla conoscenza di sé e del mondo.

- Advertisment -

POPOLARI

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de ‘La Festa dei Folli’

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de 'La Festa dei Folli'

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

Parole parole parole: CULTURA

Parole parole parole: CULTURA