27.8 C
Palma Campania
sabato, Giugno 19, 2021

Home In primo piano Elezioni Regionali, gli obiettivi di Elvira Franzese

Elezioni Regionali, gli obiettivi di Elvira Franzese

Elvira Franzese alle regionali. Un riferimento per la provincia, per l’area dell’agro-nolano e palmese. Elvira Franzese si presenta alle elezioni regionali della Campania con l’obiettivo di portare sui tavoli che contano i problemi della zona. E soprattutto cercare di risolverli. L’asse creato con il Governatore Vincenzo De Luca e la stima mostrata dal numero uno della Regione Campania nei confronti dell’insegnante.

Elvira Franzese alle Regionali si presenta con un buon bagaglio politico. Tante sono state le iniziative nella sua Palma Campania. “In questi 8 anni di politica a Palma Campania mi sono occupata di diversi aspetti, nel campo della cultura, dell’edilizia scolastica e delle fonti rinnovabili. Tra le cose che voglio sottolineare del mio operato, due sono tra quelle più importanti. Entrambe sono legate a persone eccezionali che in questo momento voglio ricordare pubblicamente. Per quanto riguarda la cultura il premio Vincenzo Russo con la professoressa Maria Maddalena Nappi che mi ha sempre dato un contributo importante per la conoscenza e la valorizzazione di questo nostro storico personaggio. E nell’altro settore importante, quale quello delle fonti rinnovabili, l’ingegnere Claudio Testera da poco scomparso. Due figure che non bisogna dimenticare ma portare all’attenzione della nostra popolazione, non solo quella di Palma Campania ma della regione Campania”.


In che modo punterà ai territori?

“Metto a disposizione le idee che insieme al mio gruppo vengono fuori dai continui confronti, gli anni di esperienza politica e professionale e poi le trasformo in proposte. Con una condivisione di opinioni per abbracciare tutti coloro che hanno il diritto di poter avere voce in capitolo”.

Non sarebbe stato più facile restare biologa e insegnante piuttosto che addentrarsi nella complicata vita politica dei nostri territori?

“Per chi non crede nel valore del sociale, nel dover dare qualcosa al prossimo sì, sarebbe stato più facile. Io sono abituata a lottare per le mie idee, a crederci, ad affermarle. Chi si occupa di politica si occupa della sua vita. Provengo da una famiglia di imprenditori e ho conseguito la laurea in scienze biologiche per elevare la qualità dell’azienda nella quale sono cresciuta. Il prodotto finale da destinare al consumatore deve essere eccellente e ho studiato per dare questo alle persone. Anche nella politica è così. Bisogna essere preparati per dare agli altri, per offrire un servizio all’altezza delle esigenze. Si acquisiscono professionalità e queste diventano poi oggetto di discussione per la risoluzione dei problemi comuni. La politica non è interesse personale”.

Da insegnante, però, lei già riesce a trasmettere quelle che sono le sue idee ai giovani.

“La scuola, insieme alle mura domestiche nelle quali si vive la famiglia, sono i primi contatti che i piccoli hanno con il mondo. Il senso civico parte proprio da lì. I giovani sono il nostro futuro, in loro deve scoccare la scintilla che servirà poi a rendere la società in cui si vive decisamente migliore. Credo molto nel valore della formazione, perché può essere il trampolino di lancio per acquisire professionalità. Bisogna creare interazione tra aziende e mondo della scuola, avere corsi professionali avanzati. La Campania punta a diventare una Regione all’avanguardia anche nel settore industriale e per ciò serve avere persone specializzate all’interno delle aziende”.

Vive con preoccupazione l’inizio del nuovo anno scolastico?

“Direi che lo vivo più con attenzione che con preoccupazione. Bisogna essere attenti a tutto ciò che ci circonda, far rispettare le regole. I miei sforzi da assessore sono stati incentrati anche sull’edilizia scolastica, perché la sicurezza dei nostri figli è una priorità. Ciò significa anche adeguare gli istituti nei quali i ragazzi e l’utenza scolastica in generale trascorrono tempo e rendere la vita più agevole ai diversamente abili, con il totale abbattimento delle barriere architettoniche”.

Restando in campo di edilizia ha più volte ribadito come il recovery fund sia un’incredibile risorsa…

“E davvero lo è. Attraverso gli aiuti che arrivano dalle istituzioni si possono mettere in sicurezza i palazzi delle nostre città. Allo stesso tempo, un’opera di riqualificazione massiccia migliorerebbe anche il decoro urbano delle nostre città. Non vedremmo più palazzi fatiscenti sotto le nostre skyline, bensì città a misura di cittadino. Con il tempo e le risorse possiamo farcela. Non dobbiamo credere sia utopia. Il mio invito è sempre quello di leggere il mio programma e tutti i punti che approfondirò nel dettaglio in caso di elezione. Giusto anche ribadire che mi farebbe piacere se siano gli stessi lettori a inviarmi dei suggerimenti. Per questo ho scelto di candidarmi al Consiglio Regionale della Campania con il Governatore Vincenzo De Luca: io ci credo”. Elvira Franzese alle Regionali per i suoi territori, è più di una promessa.

- Advertisment -

POPOLARI

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de ‘La Festa dei Folli’

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de 'La Festa dei Folli'

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

Parole parole parole: CULTURA

Parole parole parole: CULTURA