32.5 C
Palma Campania
lunedì, Giugno 21, 2021

Home Politica Elezioni Regionali, la sfida di Mario De Matthaeis

Elezioni Regionali, la sfida di Mario De Matthaeis

La professione del medico come vocazione e la politica come passione. Il dottor Mario De Matthaeis, in servizio presso l’Asl Napoli 1, è candidato con la lista “Liberaldemocratici/Campania popolare/Moderati” che sostiene nel centro sinistra la conferma di Vincenzo De Luca a governatore della Campania.

Residente a San Gennaro Vesuviano, De Matthaeis – conosciuto anche come Matteis – da un quarto di secolo ha sempre appoggiato l’ala moderata della politica. Laureato in Medicina del Lavoro con Specializzazione in Prevenzione nei luoghi di lavoro e master in infortuni gravi e mortali sul lavoro, ricopre l’incarico di funzionario del Dipartimento di Prevenzione Sezione Giudiziaria controllo sicurezza dei luoghi di lavoro in ambito pubblico e privato”.

“È altresì componente direttivo dell’associazione Ex DON (Detenuti Organizzati Napoletani), offrendo assistenza alle famiglie dei detenuti e per il reinserimento nel mondo del lavoro degli ex detenuti. Componente uscente della Commissione Edilizia Comune di Napoli, e della Commissione regionale della CONSIP SIE/2, è anche dirigente sindacale Cgl e membro permanente del tavolo consultivo per l’adozione delle soluzioni legislative in ambito della sicurezza nei luoghi di lavoro. Referente regionale dell’associazione “a voce d’e criature” di Don Luigi Merola.

«Il mio obiettivo è quello di dare vita ad un tavolo regionale di consultazione permanente con il governo centrale regionale per fare conoscere e condividere in tempi rapidi le criticità dei territori e dare così risposte immediate e segnare un percorso volto alla soluzione dei quesiti, con impegno e responsabilità, promuovendo interventi di qualsivoglia natura in ordine legislativo, politico, tecnico, economico-finanziario, organizzativo, per far sentire agli amministratori locali ed ai cittadini dei territori la costante presenza e il concreto impegno regionale, a supporto delle loro richieste, per superare le varie difficoltà».

Altri traguardi da perseguire sono, poi, quelli della «vivibilità dell’ambiente, la valorizzazione dei territori, la stabilizzazione dei lavoratori, rendendo pregnante il lavoro svolto dalle cooperative e dalle comunità montane, per lo sviluppo di nuove opportunità lavorative, il reinserimento sociale e lavorativo delle fasce deboli ed ex-detenuti, fino ad arrivare ad un sistema sanitario efficiente e di qualità».

- Advertisment -

POPOLARI

A Pompei una Festa della Musica senza confini

A Pompei una Festa della Musica senza confini

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Pompei, l’alba del solstizio d’estate al Parco Archeologico

Pompei, l'alba del solstizio d'estate al Parco Archeologico

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar