27.8 C
Palma Campania
sabato, Giugno 19, 2021

Home Rubriche IN SALUTE: scopriamo l'aromaterapia

IN SALUTE: scopriamo l’aromaterapia

In questo articolo mi avvicinerò ai miei studi e vi parlerò dell’aromaterapia.Essa rappresenta una forma sempre più popolare ed accessibile di cura, basata sull’impiego di oli essenziali i quali vengono ottenuti dalla spremitura di bucce di agrumi o per estrazione da legno, fiori o foglie.

Sono sostanze altamente concentrate, quindi necessitano di un esperto in materia – l’aromaterapeuta – poco diffuso nelle nostre zone. Egli ne conosce bene gli usi e soprattutto le qualità, le quali variano di olio in olio, un esempio pratico per intenderci: la lavanda, pianta ben nota per il suo profumo e il suo potere rilassante.

Da essa viene estratto un olio dal potere antibatterico, ottimo da utilizzare sulla pelle e anche da inalare. Adattissimo per curare ansia e stress, stipsi e colon irritabile. Una goccia sul cuscino la sera aiuta a conciliare il sonno, mentre se utilizzato per il bucato disinfetta e lascia una fragranza gradevole.

Dal rosmarino, invece, si ottiene un olio dal forte profumo, adatto per usi culinari, ma soprattutto amico del nostro fegato. Infatti, viene spesso consigliato come depurativo o espettorante e mucolitico. Come vedete, ognuno di essi ha una sua funzione e questo permette, a chi ne conosce i benefici, di consigliare quello più adatto.

È bene precisare che questa tecnica tende a migliorare la salute della persona, piuttosto che curare la sintomatologia specifica. Per questa ragione, l’esperto dedicherà parecchio tempo alla consultazione iniziale, esplorando lo stile di vita generale del soggetto: l’alimentazione, l’esercizio fisico, le abitudini relative al sonno e la qualità di esso in collaborazione con altri esperti del settore.

Negli ultimi anni si è notato un aumento di interesse nei confronti della medicina complementare, un numero crescente di personale sanitario sta acquisendo sempre più familiarità con l’aromaterapia come prezioso ausilio nella cura dei pazienti che vogliono recuperare al più presto una salute perfetta.

È possibile avvalersi di questa tecnica per una varietà di disturbi come ansia, artrite, stipsi, mal di schiena, depressione, emicrania, ritenzione idrica, insonnia, ipertensione, contratture muscolari, sindrome mestruale, menopausa e insonnia.

L’olio essenziale può essere diffuso nell’aria attraverso bruciatori o diffusori, la cui quantità da utilizzare varia in base alla grandezza di esso e a quella del luogo in cui si trova. Va assorbito tramite la respirazione, regalando cosi un gradevolissimo aroma alla casa, oppure utilizzato per via orale, diluito in un olio veicolante, come il classico olio di oliva, oppure in sostanze come miele, sciroppo d’agave, malto di riso o di orzo.

In questo modo si possono arricchire tisane, thè e succhi. Un altro modo è diluirlo in un olio vegetale e stenderlo sulla pelle, facendo sempre prima un piccolo test che accerti di non essere allergici a quel tipo di olio.

Una volta utilizzati, gli oli essenziali dovranno rigorosamente essere conservarti sempre ben chiusi. Ovviamente si raccomanda di usare oli essenziali puri per evitare intossicazioni. Proprio per questa ragione bisogna rivolgersi ad un esperto per poter capire quali acquistare e come utilizzarli.

Questi piccoli boccini rappresentano una fonte preziosa e li ritroviamo sempre più presenti anche in formulazioni di integratori alimentari e spesso vengono impiegati per trattamenti estetici come massaggi linfodrenanti, defaticanti e contro gli inestetismi tipo la cellulite.

E visto che questo argomento richiama molte donne, vi lascio una lista di oli adatti a questo uso: finocchio, limone, cannella, rosmarino, ginepro arancia, pompelmo, i quali attivano la circolazione superficiale, favorendo così l’eliminazione dei liquidi.

- Advertisment -

POPOLARI

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de ‘La Festa dei Folli’

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de 'La Festa dei Folli'

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

Parole parole parole: CULTURA

Parole parole parole: CULTURA