28.2 C
Palma Campania
lunedì, Giugno 21, 2021

Home Sport Nola sconfitto in terra laziale: la Vis Artena brinda con Ingretolli

Nola sconfitto in terra laziale: la Vis Artena brinda con Ingretolli

VIS ARTENA – NOLA 2-0

VIS ARTENA (3-5-2): Manni; Cataldi, Paolacci, Negro; Sabatini, Carbone, Falasca, Cericola, Pompei; Ingretolli (92’ Rossi), Vassallo (92’ Donnini). A DISPOSIZIONE: Isidori, Salvati, Contucci, Varano, Cesarini, Di Franco, Cucciari, Cerbara, Massa, Taviani. All. Perrotti.

NOLA (4-3-3): Capasso; Granata (30’ Ioio), Chiavazzo, A. Sannia (85’ Caliendo), Raimondi; Sagliano (75’ Corbisiero), Luise, Acampora; La Monica, Massaro (75’ Cozzolino), Serrano (65’ Carrafiello). A DISPOSIZIONE: Torino, S. Sannia, Cirillo. All. Pezzella.

ARBITRO: Peletti di Crema (Cumbo-Bentivegna).

RETI: 47’ e 73’ rig. Ingretolli (VA).

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti Acampora, Paolacci, Manni, Carrafiello. Recupero: 1’ pt e 4’ st.

ARTENA – Allo stadio ‘Comunale’ di Artena, località dell’area metropolitana di Roma, il Nola di mister Luigi Pezzella debutta nel girone G di serie D. Un match che si conclude malamente per i gigliati cari al patron Alfonso De Lucia. Il Nola, prima di arrivare a questa contesa odierna, ha sfoltito la rosa: sono partiti per altri lidi Madonna, Buonocore, Vuolo e Pacheco.

LA GARA: Il match è subito apertissimo. Ci provano per il Nola sia La Monica che Serrano, ma l’estremo difensore di casa si oppone sempre provvidenzialmente e prima salva a tu per tu con l’attaccante ospite (20’), poi devia in angolo (22’) la conclusione di Serrano. Al 24’ la risposta della Vis Artena è opera di Sabatini e Negro, che cercano spazi nell’area avversaria, ma il team bianconero tiene bene e Capasso non corre particolari pericoli. I laziali crescono nel finale di frazione, Ingretolli e Sabatini pungono in zona d’attacco, ma le loro conclusioni sono imprecise.

Nel secondo tempo, la Vis Artena capitalizza al meglio un’occasione in area avversaria, con Ingretolli (47’) che realizza l’uno a zero, con un colpo di testa che beffa Capasso. Il Nola non ci sta e al 60’ capitan Acampora prova a suonare la carica, il suo tiro è deviato in angolo da Manni e dal susseguente corner è Chiavazzo a sganciarsi in proiezione offensiva, senza però trovare la via della rete. Al 73’ calcio di rigore per la Vis Artena, con Capasso che commette fallo su Vassallo, dopo essere riuscito a contenerne un primo tiro: dal dischetto va Ingretolli, che sigla il 2-0 e la personale doppietta.

Mister Pezzella spende i cambi a disposizione ed inserisce forze fresche in prima linea: al 78’ grande chance per La Monica, ma come nel primo tempo Manni lo ipnotizza ed evita la capitolazione. Nel finale, il Nola perde contatto con il match ed ancora Ingretolli (93’) ha la palla del tris a disposizione, sciupandola clamorosamente, calciando alto oltre la traversa a porta vuota.

- Advertisment -

POPOLARI

A Pompei una Festa della Musica senza confini

A Pompei una Festa della Musica senza confini

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Pompei, l’alba del solstizio d’estate al Parco Archeologico

Pompei, l'alba del solstizio d'estate al Parco Archeologico

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar