32.5 C
Palma Campania
lunedì, Giugno 21, 2021

Home Cultura Ottaviano, dedicata a Gaetano Capasso la grotta scoperta dall'associazione Spartacus

Ottaviano, dedicata a Gaetano Capasso la grotta scoperta dall’associazione Spartacus

La grotta scoperta dall’associazione Spartacus di Ottaviano, sotto il fiume di lava all’ingresso della Carcava, viene dedicata all’ingegnere Gaetano Capasso (Capware), l’inventore del MAV, Museo Archeologico Virtuale.

La grotta, di dimensioni discrete, è venuta fuori dopo l’alluvione di febbraio 2019 all’ingresso della Carcava, che conduce al Rifugio di Spartaco, sotto un fiume di lava a metà sentiero tra Via Valle delle Delizie e la parete semicircolare di lava.

Salendo a sinistra, appena prima della grande briglia borbonica, lungo il percorso ce ne sono altre di ‘catene’ in pietra lavica lavorata a mano, di dimensioni più piccole. Di sicuro è una grotta molto caratteristica.

A giorni, i soci delle Associazioni Spartacus ed Asd Vesuvio Lives termineranno i lavori di pulizia del sentiero e provvederanno alla sentieristica ed anche questa grotta, come quella dedicata al giovane Michele Giamundo, sarà visibile al visitatore da fuori, in quanto l’ingresso in parte è ancora ostruito.

Al momento, di questa grotta se ne stanno occupando docenti di Vulcanologia e scienze della Terra di diverse università. Secondo i soci dell’Associazione Spartacus di Ottaviano è un dovere dedicare questa grotta all’ing. Gaetano Capasso, un vero genio dell’informatica, ideatore del MAV, grande appassionato di archeologia vesuviana e figlio di questa terra.

Era sua abitudine chiedere sempre se c’erano nuove scoperte nel territorio, mentre a riguardo del capitello ritrovato tra il confine di Ottaviano e Piazzolla di Nola diceva: “Non mi interessa tanto il capitello, ma il contorno”. Uomo di grande Cultura.

Con un team di professionisti altamente specializzato Capware, fondato anni fa proprio dall’ingegnere ottavianese, realizza ricostruzioni virtuali e produzioni multimediali per i beni culturali di tutto il mondo e, dal 2008 al 2016, ha collaborato con Piero Angela per la Rai.

- Advertisment -

POPOLARI

A Pompei una Festa della Musica senza confini

A Pompei una Festa della Musica senza confini

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Palma Campania, cane abbandonato e ingabbiato: salvato dai Carabinieri

Pompei, l’alba del solstizio d’estate al Parco Archeologico

Pompei, l'alba del solstizio d'estate al Parco Archeologico

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar