27.8 C
Palma Campania
sabato, Giugno 19, 2021

Home In primo piano Nola, Filomena Venuso punta alla fascia di più bella del mondo

Nola, Filomena Venuso punta alla fascia di più bella del mondo

Vincitrice della tappa italiana di Miss Grand International, adesso per la 21enne c'è da affrontare la finalissima mondiale di dicembre

È la bellissima Filomena Venuso, 21 anni di Nola, la Miss Grand International Italy 2020, incoronata nella suggestiva location di Cinecittà World Roma da Mirea Sorrentino, Miss Grand International Italy 2019. Per la giovane nolana l’avventura continua: a dicembre, difatti, rappresenterà l’Italia nella finale mondiale della competizione del concorso di bellezza.

Per quanti non ne sono a conoscenza, Miss Grand Italy è il tour italiano del concorso di bellezza internazionale Miss Grand International. La manifestazione nazionale è finalizzata alla scelta della candidata che rappresenterà l’Italia al Gran Galà Internazionale di Miss Grand International, coronando il sogno di diventare “la ragazza più bella del mondo”.

Strutturato su tutto il territorio nazionale, grazie ad agenzie regionali che selezionano meticolosamente le finaliste nazionali, Miss Grand Italy non è solo un concorso di bellezza ma mira anche a scoprire nuovi talenti per il mondo della moda, del cinema e della televisione.

Per quanto riguarda invece il concorso mondiale ‘Miss Grand International’, questo nasce nel 2013, dall’idea dell’imprenditore thailandese Nawat Itsaragrisil. In pochissimi anni il concorso è divenuto uno dei tre show più importanti al mondo, con oltre 3 milioni di followers sui social network, più di 1 miliardo di telespettatori in tutto il mondo ed oltre 90 nazioni partecipanti.

Ha ottenuto notevoli onorificenze venendo premiato nel 2017 e nel 2018 al Global Beauties Awards come il migliore concorso di bellezza per le sue notevoli iniziative a carattere umanitario.

Miss Grand International dal 2013 ha lanciato una campagna per diffondere un messaggio di pace verso ogni forma di violenza di razza, religione e sesso. Inoltre, aiuta con opere di beneficenza i bambini dei tanti paesi colpiti dalla guerra. Il motto che distingue il concorso da tutti gli altri è “STOP THE WAR AND VIOLENCE”, punto di partenza del suo intenso impegno in ambito umanitario.

- Advertisment -

POPOLARI

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de ‘La Festa dei Folli’

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de 'La Festa dei Folli'

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

Parole parole parole: CULTURA

Parole parole parole: CULTURA