27.8 C
Palma Campania
sabato, Giugno 19, 2021

Home In primo piano FATTI ROSSONERI: Quei derby storici tra Palmese e Pomigliano

FATTI ROSSONERI: Quei derby storici tra Palmese e Pomigliano

Doveva giocarsi questa domenica, l’attesissimo derby tra la Palmese ed il Pomigliano, valevole per il terzo turno di andata del campionato di Eccellenza girone B. Una sfida che però è saltata a causa del Covid-19 che ha colpito alcuni tesserati del team granata.

Il match sarà recuperato e, nell’attesa, in questa rubrica ci piace ricordare come in passato le due compagini sovente si siano affrontate nei campioni dilettantistici.

Memorabile la partita disputata nella primavera del 1970, campionato di Promozione, attuale Eccellenza, con la vittoria dei rossoneri per 1 a 0.

Il ‘Comunale’ di via Querce, come al solito, strabordava di gente. Le cronache parlano di 2.500 spettatori stipati sugli spalti, per quella che fu la partita decisiva per la promozione in serie D.

Le due squadre arrivarono alla partita, appaiate al primo posto in classifica.

A dirigere l’incontro fu designato il sig. Rinaldi della sezione arbitrale di Padova con ospiti d’eccezione i dirigenti federali della Lega Dilettanti e con uno schieramento di forza pubblica degno di una gara di serie A.

Molta tensione in campo e sugli spalti.

La partita si mette subito bene per i padroni di casa. Al tredicesimo del primo tempo lo sgusciante De Cesare riesce ad eludere la difesa granata mettendo il pallone alle spalle dell’incolpevole Del Vecchio.

La Palmese bada al sodo; gioca di rimessa e si rende pericolosa con ficcanti contropiedi. Nella ripresa si fa più pericoloso il Pomigliano e Festa e Fanti sprecano due buone occasioni per agguantare il pareggio.

Per gli uomini di mister Cresci, qualche decennio dopo allenatore della Palmese, buona la prova di Villa e Lucignano le cui azioni venivano sonoramente fischiate dal pubblico locale. 

Compatta e lucida la Palmese di Vignapiano.

Statella attento nella difesa della propria porta, in ciò coadiuvato dalla linea di difesa composta da Giuliani, Bernardo, Di Gaeta e Stile, quest’ultimo adattato in un ruolo a lui poco congeniale. I quattro di centrocampo Sarno, Aievola, La Ventura e De Cesare chiamati a mettere ordine nella zona nevralgica del campo e ad ispirare le due punte Del Duca e Nunziata.

Con la vittoria, la Palmese spicca il volo per la serie D, prima volta nella storia, e conclude il campionato a 43 punti, frutto di 18 partite vinte, 7 pareggi e 5 sconfitte.  

44 gol le reti all’ attivo e soltanto 15 quelle subite.

Miglior realizzatore rossonero Del Duca con 20 reti, seguito da Aievola con 16 e Nunziata con 12.

Pomigliano e Pollese al secondo posto della classifica finale, appaiate, con 41 punti.

Questo il Tabellino del match

PALMESE: Statella, Giuliani, Bernardo, Sarno, Di Gaeta, Stile, La Ventura, Aievola, Del Duca, De Cesare, Nunziata.

A disposizione: 12 Buonfiglio, 13 Di Domenico.

Allenatore: Vignapiano.

POMIGLIANO: De Vecchio, Del Gaudio, Voltura, Pascale, Villa, Panico, Di Giovannantonio (dal 46° Festa G.), Lucignano, Festa V., Cozzi, Fanti.

A disposizione: 12 Antignani.

Allenatore: Cresci.

Arbitro: Rinaldi di Padova.

Rete: al 13° del primo tempo De Cesare.

Note

Ammoniti: Stile, De Cesare e Del Gaudio.

Infortunato Aievola al 90°, distorsione del ginocchio sinistro.

Spettatori circa 2.500.

Presenti alla gara: Egidi del C.A.D. di Roma, Marchese, Gogna e Mignone.

- Advertisment -

POPOLARI

C’era una volta il Festivalbar

C'era una volta il Festivalbar

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de ‘La Festa dei Folli’

Nola, al Comune va in scena il recital Acquarello de 'La Festa dei Folli'

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

FATTI ROSSONERI: Adios Fidel Voglino, Uno di Noi

Parole parole parole: CULTURA

Parole parole parole: CULTURA