Palmese senza ostacoli: battuti il Saviano e la pioggia

Gennaro Gemito 28 Novembre 2021
Palmese senza ostacoli: battuti il Saviano e la pioggia

PALMESE – SAVIANO 2-0

PALMESE (4-3-3): Munao; S. Cozzolino, Romano, Guarro, Siano; Fusco, Cardone (76’ Sena), Prevete; Barbarisi (88’ Taddeo), Befi (85’ Laringe), Krivca (81’ Pontillo). A DISPOSIZIONE: Stasi, Miranda, Di Maio, G. Cozzolino, Ricci. All. Pintozzi (Pietropinto squalificato).

SAVIANO (4-4-2): Allocca; Laino (72’ Giannino), Noviello, Schioppa, Lanni (48’ Notaro); Oferice (90’ Schibano), Bracale, Arenella, Quaranta; Laureto (55’ Conte), Di Palma. A DISPOSIZIONE: Cibelli, Napolitano, Manzo, Florio, La Marca. All. Minichini.

ARBITRO: Testoni di Ciampino (Vernacchio-Diminico).

RETI: 25’ Fusco (P), 64’ S. Cozzolino (P).

NOTE: Pomeriggio freddo e di pioggia. Spettatori 100 circa. Ammoniti Orefice, Bracale, S. Cozzolino, Cardone, Conte, Fusco. Recupero: 1’ pt e 5’ st.

 

OTTAVIANO – Sotto una pioggia insistente, la Palmese fa suo il derby col Saviano grazie ai gol di Fusco e Stefano Cozzolino. Una rete per tempo in una contesa che ha visto i rossoneri sostanzialmente amministrare i vari momenti dell’incontro, dando le giuste accelerate quando necessario e facendo suoi, senza problemi, i tre punti in palio.

Palmese ‘verniciata’ di rosso in volto per onorare la recente giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. I padroni di casa vestono in maglia bianca e bordature rossonere, il Saviano scende in campo invece nella tradizionale casacca neroverde.

Mister Mario Pietropinto, sostituito in panchina ancora dal ‘secondo’ Pintozzi in quanto squalificato, si gioca la carta Krivca, novità in attacco al fianco di Befi e Barbarisi, mentre in difesa Stefano Cozzolino torna ad adattarsi a destra. Nel Saviano di mister Natale Minichini è Laureto a guidare l’attacco, spalleggiato da Di Palma, con uno schieramento piuttosto guardingo e raccolto.

LA GARA: Al 4’ punizione di Guarro e Allocca fa buona guardia, al 10’ viene annullata una rete a Befi per irregolarità nell’area degli ospiti e al 12’ il Saviano si affaccia per la prima volta dalle parti di Munao, con un’azione insistita e centrale di Arenella, che vince due rimpalli al limite e poi spedisce a lato. La pioggia battente non aiuta le squadre a proporre un gioco accettabile, così i ventidue si producono spesso in lunghi lanci per arrivare velocemente nelle aree avversarie.

Al 25’ il gol del vantaggio, per la Palmese, lo firma Fusco: il numero undici raccoglie in area un tiro svirgolato da Befi e deposita in rete, sfruttando il mal posizionamento della difesa ospite. Al 28’ ci riprova Befi, che impegna Allocca, infastidito dalla pioggia ma aiutato dalla difesa nel liberare l’area. Al 31’ occasione per il Saviano, con un rimpallo che favorisce Arenella, il numero sette ha tutto lo specchio a disposizione per battere a rete, ma spara clamorosamente alto. Nel finale di frazione (44’) conclusione sul fondo da parte di Schioppa a seguito di un batti e ribatti in area rossonera.

Ripresa. La Palmese prova a pressare alto gli avversari e a cercare subito il raddoppio: al 49’ Befi mette d’esterno a campanile in area, dove Barbarisi prova il tiro di prima intenzione e Allocca devia la palla in angolo. Il Saviano non accenna ad alzare il baricentro per puntare al pareggio, ma tenta lo stesso delle soluzioni dalla distanza, come avviene al 57’ quando Bracale batte di destro e Munao blocca centrale.

Al 60’ è il turno di Orefice, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore conclude a volo dai venticinque metri, palla alta sulla traversa. Al 64’ la Palmese si riaffaccia avanti e raddoppia: punizione dal limite, Stefano Cozzolino batte di destro con la palla che coglie il palo interno e beffa Allocca, carambolando nel sacco. Al 66’ Barbarisi viene lanciato tutto solo a rete, prova a superare Allocca e perde l’attimo giusto, allungandosi troppo la palla.

La partita si vivacizza, il Saviano non demorde e al 68’ Quaranta valorizza con lo scatto giusto un contropiede dei suoi, riceve palla e conclude di sinistro a girare, con sfera che sibila alla destra di Munao, sfiorando il gol. Gli ospiti crescono, al 79’ punizione ben indirizzata di Orefice e, stavolta, Munao vola a smanacciare la palla in corner.

Il Saviano perde man mano convinzione nella manovra d’attacco, la Palmese – senza faticare più di tanto – manda in porto la vittoria e si aggiudica l’intera posta in palio nel derby all’ombra del Vesuvio.
ULTIMI ARTICOLI